«Dopo un 2014 di riorganizzazione aziendale e un 2015 nel quale abbiamo puntato tutto sulla qualità riducendo drasticamente i numeri, ci avviamo ad un 2016 nel quale siamo chiamati ad effettuare, a cinque anni dall’inizio del progetto Enter, un vero e proprio salto di qualità». Con queste parole l’amministratore unico di Enter ha aperto la riunione del C.d.A. di inizio 2016. Oltre 60 pubblicazioni effettuate nell’ultimo quinquennio e la diversificazione dei servizi sono il punto di partenza per un 2016 nel quale il comparto editoriale di Enter si consoliderà notevolmente.

«Nuove collane editoriali, più spazio per gli esordienti e un grosso accento sulla qualità. Investiremo molto su questi punti – racconta a margine della riunione il Direttore Editoriale Vito Balzano – per proporre nuovi titoli di pregio che si facciano notare dal pubblico». Novità che dovranno però fare i conti con i numeri, nello specifico con il mercato e con il momento particolare del panorama editoriale nazionale.

«Siamo riusciti – continua Gennaro Balzano, curatore del comparto marketing – a superare momenti difficili e ci avviamo ad una nuova stagione di investimenti, forti di scelte che nel tempo hanno ripagato. Nel 2016 prevediamo di editare un numero di libri che va tra i 18 e i 24 titoli. L’equivalente di quasi due pubblicazioni al mese, quindi un numero importante per una casa editrice di provincia. Inoltre attiveremo diverse iniziative promozionali per gli esordienti, selezionando sempre con cura i testi. A questo aggiungerei la capacità, sempre migliore che Enter ha di penetrare nel mercato e giungere anche nelle piccole librerie di paese».

Un’anno col botto? «Certo, un’anno col botto di titoli, che abbiamo selezionato a partire da giugno scorso. E’ tutto qui il segreto: preparare con anticipo e senza l’assillo del tempo ogni nostro lavoro», conclude l’amministratore di Enter Cecilia Siciliano.

LEAVE A REPLY