“Lui non tornerà, ne sono certo. Non mi ha mai narrato quasi nulla della sua vita, ma se c’è qualcosa che sono riuscito ad intuire è che sia stata un’eterna sofferenza. Il porto significa una nuova partenza. Se n’è andato”. La straordinaria storia di un’artista di strada costretto a fuggire dal mondo e che trova rifugio nella sua arte. Un sofferente viandante della vita che fugge dal passato e brancola nel buio presente, trovando la vera luce in quella passione che gli segnerà la vita.

M. Speranza, Ritorno al principio

LEAVE A REPLY