Disponibile dall’1 dicembre in libreria il volume dell’ADI (Associazione dottorandi e dottori di ricerca italiani) “La prudenza non è più una virtù accademica”. «Nel Giugno 2013 la comunità dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” – si legge in quarta di copertina – era in piena campagna elettorale per eleggere il nuovo Rettore. Le dottorande e i dottorandi hanno partecipato alla discussione scrivendo un memorandum di idee e proposte per il futuro del loro Ateneo. Di fronte a un approccio corporativo, largamente maggioritario nel resto della comunità accademica, ne hanno proposto uno politico, in cui la situazione di una singola Università viene colta come uno snodo attraverso il quale leggere la situazione del paese. E intervenirvi».

LEAVE A REPLY